VERBALE RIUNIONE COMMISSIONE REGIONALE PROVE ALPINE

22.09.2012 20:41

 

VERBALE RIUNIONE COMMISSIONE REGIONALE PROVE ALPINE
 
CON RESP. PROVINCIALI ALPINO – CITTADINI – MASTER DEL 12.09.2012
 
Milano - ore 18,30
 
COMMISSIONE PROVE ALPINE: Zecchini - Arsuffi - Maculotti - Ranisi - Prini
 
COMITATO: Zini
 
Resp. Provinciali: Gualazzi M. (BG) - De Luis F. + Vinetti C. (BS) - Tavecchio P. + Bartesaghi C. +
 
Raimondi A. (CO) - Ventura M. (CR) - Acerboni S. + Colombo S. (LC) - Teruzzi A. + Madella G.. +
 
Fusetti U. (MI) - Avondo S. (NO) - Meles M. (PC) - Ferrerio A. (VA) - Solfrini G. (VB)
 
Zecchini da il benvenuto a tutti. Spiega che nel corso della serata verranno presentate le
 
numerose e significative modifiche apportate all’Agenda Sciatore sopratutto per il settore master e
 
per le cat. più piccole, pulcini e children. Queste modifiche sono state definite proprio in questi
 
ultimi giorni e quelle relative alle gare master sono state valutate in collaborazione con Azalea e
 
Arsuffi che ha dato un importante supporto.
 
Diaria GdG
 
La Commissione Nazionale GdG ha portato la diaria da €25,00 a €50,00. Tale quota sarà fissa per
 
le gare nazionali mentre per quelle regionali e provinciali rappresenta un tetto massimo. Sarà
 
quindi la Comm. Regionale GdG, che tra l’altro ha in programma una riunione il prossimo lunedì 17
 
settembre con i Resp. Provinciali, a decidere a quanto portare la diaria per la stagione 2012/13
 
appunto per le gare regionali e provinciali nel tetto massimo di €50,00=.
 
Zecchini spiega che purtroppo tale variazione sarà fondamentale per il nostro Progetto Pasqua.
 
Nella stagione appena conclusa la somma stanziata per le diarie dei giudici è stata pari ad
 
€16.050,00, che corrisponde al 26% del totale del Progetto (a preventivo era stata fatta una
 
previsione del 30% da destinare alle diarie); mentre i CP hanno incassato il 45% del totale che
 
equivale ad uno stanziamento di €27.056,00, mentre la restante parte di €18.944,00 è entrata
 
nella casse del CR.
 
Pertanto la suddivisione delle percentuali andrà rivista in funzione della diaria e di un suo
 
eventuale rialzo, raddoppiando la diaria andrà raddoppiata anche la percentuale dello
 
stanziamento. Conseguentemente i CP rischiano di passare dal 45% al 20%.
 
All’interno del Progetto, le due percentuali fisse sono sempre e solo quella dei CP e dei GdG. Nel
 
caso di un preventivo iniziale che non venisse rispettato, nell’ipotesi in negativo, cioè di un incasso
 
inferiore, la parte mancante verrebbe tolta al CR.
 
Meles esprime le sue perplessità in merito al portare la diaria per le gare regionali e provinciali al
 
tetto massimo. I Giudici in servizio hanno comunque già pagato tutte le spese di vitto e alloggio.
 
Tavecchio concorda con Meles e spiega che negli ultimi anni, si sono portate diverse modifiche
 
relativamente al settore Giudici: la composizione della giuria è passata da 3 a 2 giudici eliminando
 
il giudice di arrivo, figura che quindi ricade sull’organizzazione della gara, è stato inserito il
 
Direttore di Gara che si assume tutte le responsabilità giuridiche e penali e che quindi toglie una
 
notevole responsabilità ai Giudici stessi, è stato rivisto il rimborso kilometrico e da due anni è stata
 
inserita anche la polizza Kasko. Quindi aumentare del 100% la diaria sarebbe forse esagerato,
 
visto anche le problematiche economiche che ci sono al momento.
 
Gualazzi chiede un intervento di Zecchini nel tentativo di trattare con i GdG affinché, se proprio
 
vogliono fare un adeguamento, arrivino ad un massimo di €30,00.
 
Vinetti propone di lasciare invariate le percentuali come quelle attuali e lasciare che siano i CP a
 
eguagliare l’eventuale parte mancante nei confronti dei loro GdG, nel caso di modifica dell’attuale
 
quota diaria.Pagina 2 di 5
 
Zecchini, sentite le varie perplessità e proposte, cercherà di spiegare ai Giudici le problematiche
 
proponendo di lasciare inalterata la quota, soprattutto sulla base di quanto esposto da Tavecchio,
 
eventualmente proporrà un aumento di €5,00. In caso tale proposta non venisse accettata,
 
bisognerà rivalutare attentamente tutta la situazione e tutto il calendario.
 
Ranisi, concorda con quanto esposto dai presenti e sottolinea l’esagerazione dell’aumento,
 
facendo anche un paragone con i Giudici di pattinaggio, carica che ricopre attualmente.
 
Arsuffi spiega che purtroppo fino a quando l’argomento non sarà trattato con i diretti interessati,
 
non si potranno trarre delle conclusioni.
 
Zecchini comunque sottolinea che indipendentemente dalla scelta della Comm. Reg. Giudici, la
 
decisione finale dovrà essere presa dal Consiglio e conseguentemente deliberata da Co.R. stesso.
 
Concludendo verrà proposto loro di lasciare la quota inalterata con eventualmente un aumento
 
nella misura massima di più €5,00 pari quindi ad €30,00.
 
Termini Inoltro Classifiche
 
Attualmente il termine ultimo per la trasmissione dei file matrix al CED è pari e 5 giorni
 
dall’effettuazione della gara. In considerazione del fatto che purtroppo tale termine spesso non
 
viene rispettato, con conseguenti problemi agli uffici competenti, è stata introdotta l’applicazione di
 
provvedimenti disciplinari a carico degli organizzatori che non rispetteranno tale scadenza.
 
Comunicazioni Rinvio/Annullamento Manifestazioni
 
E’ stata introdotta la regola che le comunicazioni relative ad eventuali rinvii e annullamenti di
 
manifestazioni debbano essere comunicati entro al massimo 10 giorni. Se tale scadenza non verrà
 
rispettata, la gara verrà automaticamente annullata ed eventuale matrix che dovesse arrivare in un
 
secondo momento, nel caso la gara sia stata preventivamente rinviata senza l’invio della
 
comunicazione, non verrà più preso in considerazione.
 
Gare Stesso Giorno - GSG
 
Per il nostro Comitato sostanzialmente non cambia nulla in quanto la regola era già rispettata alla
 
lettera; comunque sarà possibile organizzare gare GSG purché all’interno della stessa
 
manifestazione, stessa data, stessa località, stessa organizzazione e soprattutto stessa tipologia di
 
gara.
 
Liste Punti FISI
 
Fino ad oggi era in vigore a livello FISI una unica Lista Punti per tutte le categorie a partire dai
 
giovani, indipendentemente dalle gare disputate, Master o Giovani/Senior.
 
Dalla prossima stagione 2012/13 verranno introdotte due Liste Punti FISI una per le gare e quindi
 
le categorie Giovani/Senior ed una per gare e categoria Master.
 
Le due liste verranno quindi calcolate in base alle gare disputate dai vari atleti. Un atleta pertanto
 
potrà avere due punteggi e quindi essere presente in entrambe le Liste Punti.
 
Di conseguenza cambieranno anche le partecipazioni e penalizzazioni:
 
CI_MAS penalizzazione min.5.00 max 150.00
 
MAS_CpI penalizzazione min.5.00 max 150.00
 
MAS_N penalizzazione min.15.00 max 180.00
 
CR_MAS penalizzazione min.20.00 max 200.00
 
MAS_R penalizzazione min.25.00 max 250.00
 
CP_MAS penalizzazione min.30.00 max 300.00
 
Nella cat. Master, per le gare regionali e provinciali la partecipazione minima sarà uguale alla
 
penalizzazione minima, ad esempio in una MAS_R potranno partecipare atleti con minimo 25 punti.
 
La Comm. Master punta molto sulle gare di Circuito, gare Coppa Italia e Nazionali ecco perché ha
 
lasciato molta differenza nelle penalizzazioni tra le gare nazionali e quelle regionali.
 
Arsuffi spiega che il discorso dello sdoppiamento delle Liste Punti è una conseguenza anche di
 
numerose segnalazioni arrivate in FISI di atleti di 60 anni con 20 punti, mentre ci sono molti atleti
 
giovani o senior che non riescono ad avere punti così bassi.Pagina 3 di 5
 
Si dibatte su come verranno gestite le due liste al termine della stagione e quindi per quella che
 
sarà la stagione 2013/14, riferendosi anche ad eventuali casi di infortuni o partecipazione solo a
 
gare RQ o Master.
 
- A seguito di tale dibattito, Zecchini, fatti gli opportuni controlli, successivamente alla
 
riunione, comunica che le due Liste Punti, quella FISI (per Giovani/Senior) e quella FISI
 
Master, entreranno entrambe in vigore con l’inizio della stagione 2012/13. Pertanto a fine
 
stagione verranno fatti i calcoli corretti e distinti per le due Liste. Ad esempio un atleta che
 
avrà partecipato solo a gare RQ_GS nella stagione vedrà calcolati i punti nella Lista FISI
 
secondo le gare fatte, mentre nella Lista FISI Master vedrà l’applicazione della penalità
 
doppia; un atleta infortunato presente in entrambe le Liste, vedrà applicata la penalizzazione
 
semplice in entrambe le Liste (chiaramente sempre che provvederà ad inviare la segnalazione
 
secondo le modalità e scadenze).
 
Anche per quanto riguarda il passaggio di un atleta dalla cat.Senior a quella Master, entrerà
 
nella Lista FISI Master con i punti ottenuti nella cat.Senior di cui faceva parte. -
 
Campionati Regionali Giovani/Senior – CR_GS
 
Conseguentemente all’introduzione delle due Liste Punti, la partecipazione ai Campionati Regionali
 
Giovani/Senior viene estesa anche alla cat. Master.
 
Validità gare Master gr.C
 
Fino ad oggi tutte le gare FISI per essere valide dovevano avere classificate un minimo di 5 atleti
 
di cui 3 punteggiati in caso contrario la gara NON era valida.
 
E’ stata introdotta una deroga per le sole gare Master Gr.C e pertanto, le gare saranno valide
 
anche con una sola atleta classificata, ma in tal caso la penalizzazione sarà minima 300.
 
Gare Pulcini
 
Solo nelle gare circoscrizionali cat. Pulcini sarà possibile effettuare 2 gare di GS o SL nello stesso
 
giorno - GSG, sarà la Giuria in accordo con l’organizzazione, valutata la situazione e le condizioni, a
 
decidere l’effettuazione della seconda gara.
 
Qualora la Giuria in accordo con l’Organizzazione, deciderà in loco di applicare tale norma, nella
 
seconda gara o seconda manche, potranno partecipare nuovamente tutti gli atleti partiti nella
 
prima, verrà fatta l’inversione dei primi 15 atleti classificati della prima manche/gara, a seguire in
 
ordine di classifica tutti gli atleti qualificati nella prima manche/gara e a seguire tutti i non
 
classificati della prima manche/gara.
 
Nel calendario gare circoscrizionale quindi tutte le gare Pulcini avranno due codex, la prima gara
 
sarà P1 PI_PUL, l’eventuale seconda sarà codificata P0 e quindi non porterà punti organizzativi.
 
La tassa d’iscrizione sarà unica.
 
Le eventuali classificazioni provinciali saranno a discrezione dei CP.
 
Gare Children
 
Si potranno organizzare max 6 gare circoscrizionali, 2 per specialità. Si potranno organizzare due
 
gare circoscrizionali di SL per la sola cat. Ragazzi lo stesso giorno ad una sola manche prima dei
 
CR_CHI.
 
La prima manche sarà R2 RI_CHI e quindi porterà punti organizzativi, la seconda sarà P0 e quindi
 
non porterà punti all’organizzazione.
 
L’ordine di partenza sarà come per la seconda gara della categoria pulcini (inversione dei primi 15
 
atleti classificati della prima manche/gara, a seguire in ordine di classifica tutti gli atleti qualificati
 
nella prima manche/gara e a seguire tutti i non classificati della prima manche/gara).
 
In questo caso però, l’indicazione delle due gare nello stesso giorno GSG dovrà essere inserita in
 
calendario fin nel momento della stesura dello stesso. Pagina 4 di 5
 
Le eventuali classificazioni provinciali saranno sempre a discrezione dei CP. Quindi, per assurdo, in
 
caso di necessità, il CP potrebbe utilizzare questa seconda gara per determinare la qualificazione
 
degli atleti della sua Provincia ai CR_CHI.
 
Anche in questo caso la tassa di iscrizione sarà unica.
 
Gare FIS_CIT
 
Ranisi spiega che purtroppo si pensava non ci fossero cambiamenti, ma in realtà, proprio questa
 
sera è stato comunicato che sono state apportate delle modifiche, senza sapere di che entità; tali
 
modifiche verranno comunicate appena disponibili.
 
In cartellina è stato inserito il calendario FIS_CIT; in AC sono in programma ben 8 GS, 6 SL e 2
 
SG.
 
Comunica di aver inviato a tutti gli sci club una richiesta per avere degli elenchi di tutti gli atleti
 
intenzionati a partecipare a tali gare, per poter impostare al meglio la stagione e le iscrizioni alle
 
gare stesse, avendo un idea di quanti atleti potranno girare nel corso della stagione.
 
Per ovviare alle problematiche delle iscrizioni, in considerazione del fatto che approssimativamente
 
il contingente per il nostro Comitato dovrebbe essere all’incirca di 35 posti nelle gare più gettonate,
 
avrebbe in mente un paio di proposte che verranno valutate in una prossima riunione con gli
 
allenatori stessi:
 
‹ stabilire dei coefficienti in base ai posti disponibili
 
‹ instaurare una rotazione tra i club di volta in volta a seconda delle gare.
 
Con gli allenatori pertanto verrà discusso quale metodo adottare.
 
Si cercherà di trattare con la FISI anche i tempi di scadenza per le iscrizioni (attualmente 7 giorni
 
lavorativi) soprattutto per le gare organizzate in AC.
 
Verranno valutate anche eventuali assenze che capiteranno durante le riunioni di giuria, proprio
 
per non penalizzare gli atleti che vengono esclusi per mancanza di posti.
 
Si cercherà anche di far partecipare atleti con punti bassi con l’obiettivo di abbassare le
 
penalizzazioni delle gare stesse sempre a vantaggio dei nostri atleti.
 
Atleti Non Tesserati
 
Nella precedente riunione di Luglio era stato consegnato un elenco di atleti che, pur avendo
 
partecipato a diverse gare nella stagione 2011/12, risultavano, da controlli effettuati dal CED, non
 
essere stati tesserati. La FISI in merito aveva disposto che tali atleti venissero tolti dalle classifiche
 
e quindi non gli venissero calcolati i punti FISI.
 
Nell’elenco compare un atleta cat.Ragazzi della provincia di Varese; al momento l’atleta compare
 
nella Bozza dei Punti Children pubblicata sul nostro sito. Viene informato Ferrerio che sarà il
 
prossimo Co.R. a decidere se lasciargli i punti per la prossima stagione 2012/13 o se adottare altri
 
provvedimenti.
 
Gare Superbaby
 
Gualazzi, riferendosi all’introduzione di tale categoria già dalla scorsa stagione, chiede come
 
comportarsi. Lo scorso anno il Comitato Regionale aveva deciso di non fare gare per questa
 
categoria ritenendo i bimbi in questione ancora troppo piccoli.
 
Nella stagione 2012/13 è stato deciso il fermo delle età, pertanto l’anno 2005, che sarà ancora
 
Superbaby, se non ci fosse stato nessun blocco sarebbe passato Baby.
 
Chiede quindi di valutare la possibilità di poter far fare a questi bambini, solo limitatamente
 
all’anno 2005, alcune gare di GS.
 
Zecchini valutate le considerazioni di Gualazzi, sulla base del blocco delle età e sul fatto che tali
 
problematiche sono state ormai trattate in varie occasioni, dice che se qualche CP vorrà far correre
 
questa categoria, basterà comunicarlo in riunione di stesura di calendario.
 
Gualazzi chiede quindi di poter codificare queste gare in Agenda Regionale con un regolamento
 
ben definito.
 
Zini rispondendo a Gualazzi, dice che inserire tale categoria solo per “copiare” quello che fa il CSI
 
non è una buona motivazione. Bisogna valutare se serve ed è utile introdurre tali gare. Pagina 5 di 5
 
Se è stato deciso il fermo delle età, probabilmente è perché si è valutato che l’attività iniziava
 
troppo presto, pertanto non sarebbe coerente portare l’anno 2005 a disputare delle gare.
 
Gualazzi dice di non essere un tecnico, ma visto che i tecnici e quindi la FISI ha già deciso e
 
codificato tali gare sull’Agenda Sciatore forse varrebbe la pena di prenderle in considerazione.
 
Zecchini chiede ai Resp. Prov. il proprio pensiero. La possibilità di introduzione di tali gare,
 
secondo lui, è legata al solo fatto del blocco delle categorie.
 
Meles dice che si adeguerà alla decisione della maggioranza, ma non è d’accordo con l’apertura
 
delle gare ai Superbaby per i tutti discorsi fatti in precedenza, esasperazione e voler abbassare
 
sempre l’età di inizio dell’attività.
 
Zecchini spiega che se anche si dovesse decidere di inserire tale categoria, la provincia potrebbe
 
comunque stabilire di non disputarle.
 
Meles spiega che se il Comitato dovesse decidere tale introduzione accetterà tale decisione, anche
 
perché una volta codificate ci sarà sempre chi vorrà farle. Ribadisce il concetto dell’esasperazione e
 
del fatto che dietro a tutto c’è solo business.
 
Si apre un dibattito in merito.
 
Zecchini, per evitare fraintendimenti, spiega che il decidere se codificare/regolamentare le gare
 
per questa “nuova” categoria sarebbe solo per questioni assicurative, senza voler creare nessun
 
circuito, solo come attività promozionale, senza nemmeno voler le classifiche.
 
Gualazzi conferma quanto espresso da Zecchini, la sua richiesta è solo per tutela, per poter far
 
correre questi bimbi in una struttura organizzata ed in sicurezza, senza classifica, semplicemente
 
dando loro un premio. Il problema dell’esasperazione andrebbe spesso visto nei confronti di molti
 
genitori ed allenatori che esasperano l’attività pretendendo sempre il massimo dagli atleti a
 
qualunque età.
 
Zecchini concludendo, dice che il problema verrà portato in Commissione Regionale ed
 
eventualmente nel corso della riunione di stesura del calendario in programma il prossimo
 
22.09.12 verranno portate eventuali proposte.
 
Non essendoci altri argomenti, la riunione si chiude alle ore 21.00